Quali sono i treppiedi più facili da usare? Guida ai modelli e consigli per la scelta

Se sei alla ricerca dei treppiedi più facili da usare, sei nel posto giusto. In questa guida ti mostreremo tutte le capacità di questo comodo cavalletto per macchine fotografiche e videocamere. Ti illustreremo quali sono i prodotti più semplici nell’utilizzo ti segnaleremo le migliori marche da acquistare in base alle tue esigenze. I treppiedi più facili da usare non sono solo quelli dedicati ai principianti. In commercio infatti, potremo trovare anche molti modelli di treppiedi professionali con un modo d’uso estremamente intuitivo e pratico. E allora scopriamo insieme quali sono questi modelli ma soprattutto, vediamo bene perché è importante che un treppiedi sia facile da usare.

Treppiedi facili da usare: perché acquistarli

Il treppiede è un comodo cavalletto da usare per il sostegno delle fotocamere e delle videocamere. Si tratta di bastoni con tre gambe che partono da un apice e poggiano direttamente a terra. I treppiedi servono a dare stabilità alla fotocamera quando non vogliamo tenerla tra le mani per causare meno vibrazioni e realizzare delle fotografie molto più nitide. In alcune situazioni questi cavalletti tornano molto utili perché ci consentono di produrre delle foto di qualità in ogni tipo di ambiente, sia esterno e sia interno. I treppiedi sono spesso usati dai professionisti, ma anche i principianti possono iniziare sin da subito ad utilizzarli.

I treppiedi però, per essere degli strumenti davvero efficaci e soprattutto redditizi, devono essere facili da usare. Questo perché alcuni modelli dispongono di ganci e punti di giuntura piuttosto rigidi che comportano una forza maggiore per fare leva sulle varie componenti. I fotografi professionisti infatti devono armeggiare con prodotti che siano di facile utilizzo e che si impostino immediatamente in una determinata posizione.

I treppiedi infatti servono proprio a collocare la fotocamera ad un’altezza maggiore. Alcuni modelli possono essere estendibili fino a 1,60 metri. Questi prodotti dispongono infatti di gambe allungabili e potremo regolarne l’altezza in base alle nostre esigenze. Nella parte superiore del treppiedi troveremo anche un punto di contatto con la fotocamera, ovvero la testa. La testa è una componente fondamentale perché da essa dipende la manualità della fotocamera. Si tratta infatti di una sorta di aggancio da poter muovere, slittare in varie direzioni per posizionare la fotocamera in varie direzioni.

Avere dei treppiedi facili da usare è fondamentale perché potremo regolare le varie posizioni in pochi secondi senza dover perdere tempo con i vari pulsanti o le leve. I veri professionisti infatti dovranno mostrarsi pratici e rapidi nell’impostazione delle varie opzioni, nella sistemazione delle angolazioni e nella collocazione sempre precisa della fotocamera.

Ora che abbiamo conosciuto l’importanza di avere dei treppiedi facili da usare, andiamo a conoscere in modo più approfondito le componenti di questi cavalletti.

Treppiedi: le componenti

Ogni treppiede ha una struttura piuttosto simile ai vari modelli. A cambiare sono solo alcuni accessori, per il resto la forma rimane la medesima. Il treppiede si chiama così perché è formato da tre strutture tubolari che, partendo da un apice, poggiano direttamente a terra. Dispongono anche di alcuni piedini antiscivolo per aderire al meglio al terreno. Le gambe di un treppiedi possono avere anche vari punti di aggancio ed essere suddivise in varie sezioni. Questo consente all’operatore di regolare l’altezza del treppiede come meglio crede. Ogni gamba infatti può ripiegarsi su se stessa e ridursi. Se scegliamo di ridurre tutte le gambe potremo passare da un’altezza totale di 1,50 metri ad appena 60 centimetri. Dipenderà da noi se scegliere di estendere le gambe oppure piegarle.

Sull’apice delle gambe troveremo la testa del treppiede. Questa può essere fissa, e quindi far parte dell’intera struttura del treppiede, oppure può essere smontabile. In commercio troveremo sia treppiedi senza testa che con la testa annessa. La testa è il punto in cui va agganciata la macchina fotografica. Ogni fotocamera dispone di un foro filettato dove potremo avvitare il treppiedi. La testa serve a far eseguire alcuni movimenti specifici alla fotocamera nonostante questa sia agganciata. Ogni modello di testa consente dei movimenti differenti.

La testa a sfera è la più economica e la più comune. Ci permette di roteare la fotocamera a 360°. La testa a tre movimenti invece di consentirà di slittare la fotocamera sia verso una direzione verticale, quindi da su e giù (e viceversa), sia in direzione orizzontale, e quindi da destra a sinistra ( e viceversa), e sia lateralmente. La testa a cremaglia invece ci permetterà di eseguire le operazioni de due modelli precedenti. Infine troveremo la testa fluida che è più indicata per le videocamere perché ci permette di realizzare dei video molto lenti e morbidi.

La testa del treppiede si può agganciare tramite delle leve oppure dei pulsanti. Sarà molto importante orientarsi nell’acquisto di treppiedi facili da usare che ci consentano di sganciare in pochi passi la testa per cambiarla con un’altra.

Modelli con sistema di chiusura Twist Lock: migliori treppiedi facili da usare

Alcuni tra i migliori modelli di treppiedi facili da usare, dispongono di un rapido sistema di chiusura con il quale, in soli 10 secondi, potremo richiudere le gambe del prodotto. Si tratta del sistema Twist Lock, posseduto, ad esempio, dai prodotti del marchio Rollei.

Il treppiede in questione è facile da usare e consente di non sprecare troppo tempo durante l’utilizzo.  Si tratta di un modello realizzato in fibra di carbonio, un materiale che denota una certa leggerezza e allo stesso tempo un’elevata qualità. Il peso totale può aggirarsi intorno ai 1115 grammi. Questo treppiede ha delle ridotte ed è tra i più facili da usare grazie al suo sistema di fissaggio estremamente rapido chiamato Twist-Lock. Si tratta di una funzione che ci consente di portare il prodotto sempre con noi. Le gambe sono in carbonio e riducono tutto il peso totale del prodotto.

Il sistema di sgancio rapido Twist Lock, posizionato sulle gambe di carbonio, ci consente di scattare fotografie in grande rapidità, senza perdere troppo tempo. Infatti basterà girare con la mano la giuntura, e con una sola mossa potremo fissare tutti i segmenti dei piedi all’altezza che vogliamo. Con soli 10 secondi potremo essere operativi e scattare le nostre bellissime foto.

Altri fattori che rendono i treppiedi facili da usare

Come abbiamo già anticipato nel paragrafo precedente, uno dei fattori che rendono dei treppiedi facili da usare è il materiale. I treppiedi devono risultare prima di tutto molto comodi nel trasporto, questo perché si tratta di accessori che dovremo portare in giro con noi anche durante i viaggi. Per questo dovremo valutare bene dove dovremo adoperarli. Se ci serviranno in uno studio privato interno, andranno bene anche i treppiedi in alluminio, che di solito risultano più pesanti. Ma tra i treppiedi più facili da usare ci sono quelli realizzati in fibra di carbonio, più costosi ma davvero leggeri.

Un altro elemento importante, come abbiamo anticipato, sono anche i sistemi di sgancio o di fissaggio. Oltre ai sistemi che servono a chiudere o a estendere le gambe del treppiede, molto importanti sono anche gli ingranaggi che regolano la testa.

Le testa dei treppiedi infatti potrebbero avere dei sistemi di sgancio rigidi e in alcuni casi avremo bisogno di accessori molto più morbidi per sbrigarci con lo scatto. Quindi dovremo valutare bene la presenza di leve di blocco leggere da usare e facilmente rotabili.  L’esperienza fotografica dovrà sempre essere facile, intuitiva ed estremamente pratica.

Classe 1993, laureata in Lingue e in Giornalismo e nata a Roma. Da sempre sono un’appassionata di scrittura in ogni sua forma: dalla cronaca all’attualità fino alla tecnologia. Sono una grande appassionata di fotografia e amo scoprire nuovi accessori per scattare fotografie straordinarie. Approfondire le tematiche è il mio unico credo, prima di tutto c’è sempre la Scoperta.

Back to top
menu
treppiediemonopiedi.it