Guida completa all’acquisto dei monopiedi: caratteristiche, costi, marche. Consigli utili

Se hai bisogno di una guida completa per l’acquisto dei monopiedi, sei nel posto giusto. In questo articolo ti spiegheremo tutto ciò che devi sapere per portare a casa un prodotto adatto alle tue esigenze. In commercio infatti, troverai dei modelli di monopiedi molto diversi tra loro e non sempre sarà facile destreggiarsi tra le varie tipologie. Il monopiedi è un importante cavalletto da adoperare in varie situazioni mentre siamo in una sessione fotografica o di ripresa. Infatti questo prodotto viene usato sia con le macchine fotografiche che con le videocamere. E allora scopriamo prima cos’è un monopiede e perché è importante usarlo, e poi ti illustreremo tutti i migliori prodotti e le varie marche.

Monopiedi: cosa sono

I monopiedi sono dei cavalletti in grado di sostenere al meglio una macchina fotografica o una videocamera durante una sessione di scatti o di riprese. Si tratta di un ottimo accessorio ideale per gli appassionati e per i professionisti. Se di solito le vostre immagini risultano mosse o poco chiare è perché durante lo scatto producete delle vibrazioni con le mani. Fare una fotografia al buio, ad esempio, prevede l’assenza totale di movimenti perché il tempo di scatto diventa più lungo, anche qualche minuto, e quindi la fotocamera ha bisogno di rimanere immobile per assorbire la poca luce presente nell’ambiente esterno. Per poter effettuare delle foto di qualità, è pertanto necessario dotarsi di cavalletti su cui poggiare la fotocamera dandole maggiore stabilità.

Il monopiede è infatti uno degli accessori fotografici più acquistati. E’ formato da un’asta di varie lunghezze che si può estendere o ridurre grazie alla presenza di vari punti di giuntura da avvitare o svitare. La fotocamera andrà posizionata nella parte superiore e avvitata. La gamba invece potrà poggiare direttamente a terra grazie alla presenza di un comodo piedino di gomma antiscivolo.

Il monopiede viene usato soprattutto durante la fotografia all’aperto, quando occorre muoversi da un angolo all’altro. Serve principalmente per dare sostegno alla fotocamera ma anche per poter consentire all’operatore di rimanere con le mani libere. Viene consigliato anche nella fotografia di viaggio, nelle gite fuori porta e nei contesti avventurosi. Può essere molto utile anche in casa, soprattutto se possediamo un modello da tavolo.

Monopiedi: quando usarli

Usare un monopiede ha grandi vantaggi in varie situazioni. Avete mai provato a scattare delle fotografie ad un panorama notturno? Se sì, avrete sicuramente notato che gli esiti non sono dei migliori se avete tenuto la fotocamera tra le mani. Questo perché il tempo di esposizione nella fotografia notturna può risultare piuttosto lungo. Il tempo di scatto infatti può necessitare anche di 4 minuti, e tenere in mano la fotocamera in queste situazioni non è l’ideale. Servirà invece avere un supporto stabile per poter sostenere la fotocamera durante lo scatto.

Le mani infatti potrebbero produrre delle micro vibrazioni e far muovere la fotocamera anche se noi non ce ne accorgiamo. La qualità dell’immagine dovrà essere preservata al massimo, pertanto sarà meglio usare un monopiede.

Il monopiede, differentemente dal treppiedi, è molto utile quando un operatore deve fare una sessione di scatti o delle riprese in un contesto piuttosto movimentato. Durante una manifestazione calcistica o in qualsiasi evento dove occorre riprendere più punti di vista, l’operatore dovrà spostarsi con celerità. Avere un treppiedi pesante potrebbe limitare di molto i movimenti.

Con i monopiedi invece potremo spostare la fotocamera con grande comodità e facilità. Basterà afferrare l’asta e spostarsi con tutta l’attrezzatura. Il monopiede ha un peso minore, probabilmente è il cavalletto professionale più “sportivo”. Infatti è adatto per le gite fuori porta e per le sessioni fotografiche negli esterni particolarmente selvaggi e avventurosi.

Guida completa per l’acquisto dei monopiedi

Per acquistare degli ottimi monopiedi ci sono dei criteri molto importanti da tenere in considerazione per portarsi a casa un prodotto che faccia davvero al proprio caso. Esistono infatti dei parametri di giudizio per poter fare un confronto tra i vari modelli. In commercio potremo trovare varie tipologie di monopiedi e non sempre sarà facile gestire tutte le varie componenti. Quindi sarà molto importante imparare a distinguere le varie alternative.

Il primo fattore da tenere in considerazione è il tipo di asta di cui disponiamo, e quindi l’altezza del prodotto e l’estensibilità. Poi dovremo valutare al meglio il peso per capire qual è la sua capacità di carico e quindi il materiale. Un’attenta valutazione andrà fatta anche riguardo al campo d’utilizzo, e quindi se dovremo usare il monopiede con una fotocamera o con una videocamera e anche se siamo dei professionisti e quindi ricerchiamo dei prodotti di prima qualità oppure se siamo dei semplici hobbisti.

Infine dovremo valutare le varie funzionalità di un monopiede, e quindi se ci troveremo più comodi con un modello con la connessione wireless oppure no. Insomma, sono davvero molti gli interrogativi da porsi prima dell’acquisto. Scopriamoli uno per uno.

Altezza ed estensibilità monopiedi: guida completa per l’acquisto

Come abbiamo già anticipato, l’altezza e l’estensibilità del monopiede sono degli aspetti molto importanti. In realtà si tratta di due fattori che camminano insieme, poiché l’altezza dipende proprio dalla possibilità del prodotto di allungarsi.

L’asta del monopiedi infatti può essere formato da vari punti di giuntura che dividono la gamba in diverse sezioni. Più sezioni ci sono e più il monopiede risulterà stabile. Le sezioni fanno sì che il prodotto possa allungarsi e divenire più alto in modo che potremo collocare la fotocamera ad un’altezza migliore per variare la prospettiva. I migliori monopiedi dispongono almeno di 4 sezioni e possono raggiungere anche un’altezza pari a 160 cm.

Avere un monopiede estensibile avrà molti altri vantaggi. Potremo allungare il prodotto ogni volta che ci servirà. E sarà meglio optare per un modello che abbia un sistema di sblocco piuttosto semplice e rapido. Infatti potremo trovare dei monopiedi con uno sgancio sia con le leve che con le ghiere. Quest’ultime risulteranno un po’ meno facili da aprire.

Peso e capacità di carico

Molto importante sarà anche conoscere a fondo il peso del monopiede perché con questo dato potremo sapere qual è la capacità di carico del prodotto. Questo significa che conosceremo al meglio quanta attrezzatura fotografica potremo caricare. Se abbiamo una fotocamera con un grande obiettivo, dovremo indirizzarci in modelli ben resistenti.

Ed il peso di un monopiede, come quello di ogni cavalletto, dipende sempre dal suo materiale. In commercio potremo trovare dei monopiedi in alluminio, i più diffusi, o anche in plastica, i più economici. In entrambi i casi avremo dei modelli molto buoni, ma se desideriamo un oggetto che sia davvero stabile e resistente allora dovremo optare per il primo.

L’alluminio garantirà un’ottima resistenza al prodotto, consentendoci di caricare un peso molto grande. Tuttavia occorre ribadire che i monopiedi in alluminio risultano molto pesanti e non sono consigliati per le sessioni fotografiche in esterno.

Per gli esterni verranno in nostro aiuto i monopiedi in fibra di carbonio. Si tratta di un materiale che riesce a dare il perfetto equilibrio di leggerezza e resistenza. Tuttavia si tratta di un modello molto costoso, ma i soldi li vale tutti.

Funzioni e campi d’uso di un monopiede

Per ultimo c’è da valutare se la nostra abilità. Sembrerà un fattore scontato ma è importante per capire se siamo alle prime armi oppure se abbiamo bisogno di prodotti di vera qualità. Potremo allora indirizzarci in modelli professionali dotati di componenti di prima qualità, oppure ritenerci soddisfatti anche di prodotti a basso prezzo.

Infine occorre sapere che esistono dei monopiedi molto versatili con annesso un telecomando con connessione Wireless per fare degli scatti da lontano senza utilizzare l’autoscatto.

Ora che hai scoperto la guida completa per l’acquisto dei monopiedi, potrai procedere alla scelta del tuo modello.

Classe 1993, laureata in Lingue e in Giornalismo e nata a Roma. Da sempre sono un’appassionata di scrittura in ogni sua forma: dalla cronaca all’attualità fino alla tecnologia. Sono una grande appassionata di fotografia e amo scoprire nuovi accessori per scattare fotografie straordinarie. Approfondire le tematiche è il mio unico credo, prima di tutto c’è sempre la Scoperta.

Back to top
menu
treppiediemonopiedi.it